12 marzo 2011

6° Prova del Gran Premio FIDAL Milano di Cross - Cassano d'Adda

Articolo di Michele Castaldo (Allenatore PBM)

IN UNA SPLENDIDA GIORNATA PRMAVERILE
“CICALE E GRILLI” TORNANO AD ALLIETARCI CON I LORO CANTI E LE “FORMICHE” A STUPIRCI PER LA LORO LABORIOSITA’ NELLE CADETTE 1996: 1° VALENTINA ANTONAZZO 3° CINZIA SALA NELLE RAGAZZE 1998: 2° CHIARA DI BENEDETTO NEI RAGAZZI 1999: 3° VITTORIO BRACCIA NEGLI ESORDIENTI 2005: 2° RICCARDO VISCONTI NEGLI ESORDIENTI 2003: 2° ALESSANDRO MALVEZZI

Domenica 06 marzo, a Cassano D’Adda, 6° Prova del Gran Premio FIDAL Milano di Cross, Valevole come Campionato Provinciale Individuale, per le categorie: Cadetti/e – Ragazzi/e – Esordienti. Le gare si sono disputate in una splendida giornata primaverile, che ha svegliato: “cicale, grilli e formiche”, trasformandole, coi loro “canti e laboriosità”, in una allegra festa, che ha allietato tutti i presenti all’avvenimento sportivo. La prima gara a partire, alle ore 10,00, è quella delle Cadette 1996/97, sulla distanza di 1600 m. Le nostre magnifiche 7 “cicale”, dirette da uno splendido “esemplare”: Valentina Antonazzo, non risparmiano energie, al colpo di pistola si gettano a capo fitto in un in un bel “canto corale” che le porta a terminare la loro bella performance in: Valentina 2°, 1° del 1996; Cinzia Sala 4°, 3° del 1996; Maria Rita Ruzza 6°, 4° del 1996; Aurora Iorio 8°, 4° 1997; Sara Baratelle 11°, 6° 1997; Valentina Monti 24°, 12° 1997 e Linda Artuso 30°, 16° 1996. Nella categoria Cadetti 1996/97, sulla distanza di 2000 m, un tandem composto da un’ottima “cicala” che non lesina energie: Matteo Robbiati e una “formica” che le distribuisce saggiamente secondo le sue possibilità: Andrea Grisafi. Matteo con grande coraggio si getta subito nella mischia e lottando al pari dei migliori, conclude più che positivamente 5°; Andrea con la sua laboriosità parsimoniosa, conclude 24°, 12° del 1997. Nella categoria Ragazze 1999, sulla distanza di 1200 m, un bel trio di “cicale”, che non stanno certo a fare calcoli sul “risparmio e la spesa”, ma si gettano nella mischia con cuore impavido sino a concludere, positivamente, senza più nulla in “banca”: ILaria Braggion 6°; Paola Arcolin 7° e Anna Mita 9°. Nella categoria Ragazze 1998, sulla distanza di 1200 m, un quartetto di ottime “cicale canterine”, dirette dalla potente ed elegante Chiara Di Benedetto, e con una formica risparmiosa che non osa rischiare più del necessario: ILaria Longhin. La più lesta a partire è Elena Longoni, ma nel momento del cambio di ritmo si fa superare dalla cuor di tigre Chiara che conclude ottimamente 2°; Elena 5°; Sara Bruscagin 10°; Sara Rebosio 11° e ILaria 21°. Nella categoria Ragazzi 1999, sulla distanza di
1200 m, un bel tandem di ottime “cicale” dal cuore impavido: Vittorio Braccia e Davide Bogani. Al colpo di pistola gettano sul “banco” tutto quello che hanno, senza timore di “perderlo”, disputano una gara coraggiosa che dopo poco più di 500 m vede prendere decisamente l’iniziativa e la testa della corsa da parte di Vittorio che si lascia sfuggire, scusate il gioco di parole, la vittoria, che sembrava ormai sua, solo sul traguardo, conclude così la sua splendida avventura 3° e Davide che non ha ancora smaltito del tutto l’influenza e costretto, suo malgrado, a circa metà gara, a mollare “l’osso” per via di urti di vomito e solo la tenacia che lo contraddistingue non lo fanno fermare, conclude 9°. Nella categoria Ragazzi 1998, sulla distanza di 1200 m, un trio formato dalla “cicala” Carlo Visconti e dalle “formiche” Giulio Di Turi e Edoardo Gobbi. Carlo, al colpo di pistola parte subito “spavaldamente” nel gruppo di testa e con una condotta di gara senza timore della fatica, conclude positivamente 7°; Giulio che aspetta a gettare nella lotta tutte le sue energie sino al rettilineo finale, conclude 17° e Edoardo con un problemino ad un piede per aver, da poco, bruciato una verruca, usa prudentemente le sue energie e conclude 34°. Nelle Esordienti 2000, sulla distanza di 800 m, otto “grilli canterine” fanno sentire la loro voce squillante”, a dirigerle è la brillantissima Chiara Pedrinelli che conclude 6°; Camilla Crivellaro 11°; Valentina Malvezzi 12°; Asja Mosconi 19°; Sonia Monti 21°; Chiara Dalla Pria 23°; Silvia Gallo 27°; Martina Monti 31°. Nelle Esordienti 2001, sulla distanza di 800 m, fa sentire forte il suo “cri cri” la grintosissima Alessia Grisafi che conclude la sua “scampagnata” 7°. Nelle Esordienti 2003, sulla distanza di 400 m, un’altra solista, “zampetta” sui prati di Cassano: Letizia Longoni che conclude 10°.
Negli Esordienti 2000, sulla distanza di 800 m, improvvisano un bel “duetto”: Andrea Montagner 17° e Leonardo Ruscelli 22°. Negli Esordienti 2001, sulla distanza di 800 m, è un altro solista a farsi onore: Mattia Seveso che conclude la sua bella avventura 4°. Negli Esordienti 2002, sulla distanza di 400 m, è il “grillo saltellante” Tarciso Visconti a farsi largo dribblando i fili d’erba sino a giungere 7° al traguardo. Negli Esordienti 2003, sulla distanza di 400 m, uno splendido esemplare di “grillo”: Alessandro Malvezzi, si destreggia egregiamente tra “rane, rospi, formiche, scarafaggi, tartarughe e qualche lumaca”, senza mai farsi “mangiare”, conclude il suo “safari” splendidamente 2°. Negli Esordienti 2004, sulla distanza di 400 m, è Matteo Di Benedetto a far sentire la sua bella “voce squillante” e conclude 11°. Negli Esordienti 2005, sulla distanza di 400 m, un piccolo “grillo, tutto pepe”, saltella e corre spedito sulle sponde dell’Adda sino a giungere felice al suo traguardo 2°.